Secondo singolo tratto da Freak, l’album del 1995 pubblicato dallo straordinario cantautore bolognese Samuele Bersani, Cosa vuoi da me è la cover di un brano del gruppo musicale britannico The Waterboys uscito l’anno precedente dal titolo Glastonbury Song.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Cosa vuoi da me

Siamo fatti come le nuvole che nel cielo si confondono
pronti a scatenare un fulmine
ma ci divide il passaggio di un aereo.
Non so più se credere
agli amici che mi parlano di te:
sono delle vipere,
se mi dicono che adesso stai benissimo.

Cosa vuoi da, da, da me?
Cosa vuoi da, da, da me?
Cosa vuoi, dimmi ma che cosa…

Amore, adesso vestiti,
sto venendo lì a riprenderti
faccio quello che vuoi tu
una stanza senza la tv.
Neanche l’ombra di un telefono
parleremo ad un millimetro io e te
saliremo sopra a un albero
di quello che faremo, questo è il minimo.

Cosa vuoi da, da, da me?
Cosa vuoi da, da, da me?
Cosa vuoi, dimmi ma che cosa…

Si… lo so che sono stupido, che bastavano due coccole
Che sei anche un’altra cosa da me
Non un nemico da combattere.
Sì, per me che sono libero
ma c’è anche il lato comico con te
io sarò davvero libero
confondendomi con te nel cielo limpido.

Cosa vuoi da, da, da me?
Cosa vuoi… da me?
Cosa vuoi da, da, da me?
Cosa vuoi dimmi ma che cosa…

Siamo fatti come nuvole, che nel cielo si confondono
fino a quando arriva il vento dell’est
inevitabilmente si dividono.
Io non so cosa cerchi da me, pensi forse
che sia stupido o no?
O addirittura che ho bisogno di te.
Ma ti prego torna subito.

pippo

Rispondi

eAdv

Categorie