Nessun dolore è un brano scritto da Mogol e Lucio Battisti e inciso da quest’ultimo come singolo insieme a Una donna per amico nell’ottobre del 1978.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Nessun Dolore in download digitale su iTunes

Tu mi sembri un po’ stupita
perché rimango qui indifferente
come se tu non avessi parlato
quasi come se tu non avessi detto niente
Ti sei innamorata… cosa c’è cosa c’è che non va?
io dovrei perciò soffrire da adesso
per ragioni ovvie d’orgoglio e di sesso
e invece niente no, non sento niente no
nessun dolore
non c’è tensione non c’è emozione
nessun dolore

Quand’eri indecisa combattuta
tra l’abbracciare me o la vita
ti ricordi i miei silenzi pesanti
che tu credevi gelosia per inesistenti amanti
allora già intuivo che c’era qualcosa che mi sfuggiva
quella fragile eterea coerenza
di bambina senza troppa pazienza

Non sento niente no adesso niente no
nessun dolore
non c’è tensione non c’è emozione
nessun dolore
non sento niente no, adesso niente no
nessun dolore
non c’è tensione non c’è emozione
nessun dolore

Il vetro non è rotto dal sasso,
ma dal braccio esperto di un ingenuo gradasso
l’applauso per sentirsi importante
senza domandarsi per quale gente

Tutte le occhiate maliziose che davi, eran semi sparsi al vento
qualcosa che perdevi
e m’inaridivi e m’inaridivi e m’inaridivi
non sento niente no, adesso niente no
nessun dolore
non c’è tensione non c’è emozione
nessun dolore
non sento niente no, adesso niente no
nessun dolore
non c’è tensione non c’è emozione
nessun dolore

pippo

Rispondi

eAdv

Categorie