Punk Rock

Breathe è una canzone della band inglese The Prodigy. E’ stata pubblicata nel novembre 1996 come secondo singolo dall’album The Fat of the Land.

La canzone divenne il secondo brano consecutivo del gruppo ad arrivare al numero uno nella classifica dei singoli di Regno Unito e Finlandia. The Prodigy hanno eseguito “Breathe” al MTV Video music Awards del 1997, dove hanno vinto il Choice Award.

Il video musicale è stato diretto da Walter Stern ed è stato girato in quello che assomigliava ad un condominio decrepito e abbandonato, con i membri della band e vari animali, come un coccodrillo, millepiedi e scarafaggi.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Breathe, in download digitale su iTunes

Breathe with me – Respira con me

Breathe the pressure – Respira la pressione
Come play my game, I’ll test ya – Vieni a giocare il mio gioco, ti metterò alla prova
Psycho-somatic addict-insane – Psico-somatico dipendente-insano
Breathe the pressure – Respira la pressione
Come play my game, I’ll test ya – Vieni a giocare il mio gioco, ti metterò alla prova
Psycho-somatic addict-insane – Psico-somatico dipendente-insano Continua a leggere

Seven Nation Army è la prima traccia dell’album Elephant dalla band americana di alternative rock The White Stripes, formatasi nel 1997 a Detroit, Michigan. Il gruppo era composto da Jack (cantautore, voce, chitarra, basso e tastiere) e Meg White (batteria e voce occasionale). I due sono stati sposati nel periodo 1996-2000. Nel 2011 il duo si sciolse. Seven Nation Army è stato pubblicato come singolo nel 2003 ed è probabilmente la canzone più nota della band.

Seven Nation Army ha vinto un Grammy Award nel 2004 come Miglior Canzone Rock. La canzone è nota per il suo riff di fondo, che si ripete per la maggior parte del brano e che divenne anche un tormentone cantato negli stadi dai tifosi italiani durante i mondiali di calcio del 2006 svolti in Germania, che videro l’Italia vincitrice. Anche se suona come un basso elettrico (strumento che il gruppo non aveva mai utilizzato in precedenza), il suono è effettivamente stato creato suonando una chitarra semi-acustica di Jack White (stile 1950 Kay Hollowbody) tramite un pedale Whammy DigiTech abbassato di un’ottava.

Secondo White, Seven Nation Army era il modo in cui da bambino chiamava l’Esercito della Salvezza, un’organizzazione umanitaria di tradizione cristiana, fondata a Londra nel 1865.

Seven nation army è stata scelta da Mika per l’interpretazione di Gaia nella prima puntata di X Factor 7.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Seven nation army in download digitale su iTunes

I’m gonna fight ‘em off – Li combatterò fino a scacciarli
A seven nation army couldn’t hold me back – Un esercito di sette nazioni non potrebbe trattenermi
They’re gonna rip it off – strapperanno via tutto
Taking their time right behind my back – prendendosi tutto il loro tempo proprio alle mie spalle Continua a leggere

I The Cure scrissero e incisero Burn nel 1994 per la colonna sonora del film Il Corvo, con Brandon Lee. Si tratta di un brano potente e intenso, che riprende le tematiche del film e la sua ambientazione cupa e poetica.

Il film è ambientato nella notte di Halloween, e racconta una storia struggente e terribile di un uomo ucciso insieme alla propria fidanzata la notte prima delle nozze e tornato dall’oltretomba per vendicarsi.

Immagine anteprima YouTube

“Don’t look don’t look” – “Non guardare! Non guardare!”
the shadows breathe – le ombre respirano
Whispering me away from you – sussurrandomi via da te
“Don’t wake at night to watch her sleep – “Non svegliarti di notte per guardarla dormire
You know that you will always lose – sai che tu perderai sempre
This trembling – questo tremante
Adored – adorato
Tousled bird mad girl… “ – uccellino arruffato, folle ragazza?” Continua a leggere

I Fugazi sono una band post-hardcore americana formatasi a Washington, DC nel 1987. La band ha variato spesso formazione, ma i componenti stabili della band sono il chitarrista e il vocalist Ian MacKaye e Guy Picciotto, il bassista Joe Lally e il batterista Brendan Canty. I Fugazi sono noti per la loro posizione etica fai da te, una sorta di pratica commerciale e di disprezzo verso l’industria della musica.  Hanno suonato in vari tour in tutto il mondo, prodotto sei album in studio, un film e una serie completa di live, ottenendo il plauso della critica e un grande successo in tutto il mondo. I Fugazi sono ufficialmente in pausa a tempo indeterminato dal 2003. Il nome della band ha origine da un acronimo utilizzato dall’esercito degli Stati Uniti durante la guerra del Vietnam per indicare delle situazioni di combattimento particolarmente pericolose, e sta per “Fucked Up, Got Ambushed, Zipped In” (traducibile in: “Fottuti, caduti in un’imboscata, ficcati in un sacco nero e mandati a casa”).
I’m so tired è un brano contenuto nella colonna sonora (essenzialmente strumentale) prodotta nel 1999 per il documentario sulla band intitolato Instrument,  prodotto dalla band stessa e dal regista Jem Cohen. La colonna sonora è costituita principalmente da brani inediti e outtakes da studio. I’m so tired, una ballata per pianoforte suonata e cantata da Ian MacKaye, costituisce in realtà un allontanamento significativo dal solito suono post-hardcore dei Fugazi.
Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di I’m so tired in download digitale su iTunes

Out here – Qui fuori
barely see my breath – Riesco a malapena a vedere il mio respiro
Surrounded – circondato
By jealousy and death – Da gelosia e morte
I can’t be reached – Io non posso essere raggiunto
I’ve only had one call – Ho avuto solo una chiamata
Dragged underneath – trascinato al di sotto
Seperate from you all – Separato da tutti voi Continua a leggere

I Pixies sono un gruppo alternative rock statunitense, formatosi a Boston, Massachusetts, nel 1986. Il gruppo è attualmente composto da Black Francis (voce, chitarra ritmica), Joey Santiago (chitarra) e David Lovering (batteria), e il recente ingresso di  Kim Shattuck (basso, voce), che ha sostituito il membro fondatore Kim Deal nel 2013. I Pixies hanno raggiunto un successo commerciale relativamente modesto nel loro paese d’origine, ma hanno conosciuto un successo significativo nel Regno Unito e in tutta l’Europa continentale. Il gruppo si sciolse nel 1993, ma si è poi riunito nel 2004.

Lo stile della band contiene vari elementi, tra indie rock, psichedelia, noise rock e surf rock. Black Francis è il cantautore e il cantante principale dei Pixies e ha scritto brani su alcuni soggetti insoliti, come gli extraterrestri, il Surrealismo, l’incesto e la violenza biblica.

Nel giugno 2013, il bassista e cantante Kim Deal ha ufficialmente lasciato la band, e poco dopo la band ha pubblicato il primo nuovo singolo dopo 10 anni, BagBoy.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Bagboy

I had a bad reaction to your public hobby writings – Ho avuto una brutta reazione ai tuoi scritti sugli hobby pubblici
Cover your breath, cover your teeth – Copri il tuo respiro, copri i tuoi denti
I get no satisfaction from your very recent sightings – Non ho ricavato alcuna soddisfazione dalle ultime volte che ti ho vista Continua a leggere

Sir Bob Cornelius Rifo, meglio conosciuto come The Bloody Beetroots, torna con Out Of Sight, brano che vede l’incredibile featuring di Sir Paul McCartney e di Martin “Youth” Glover dei Killing Joke al basso.

Out Of Sight, in rotazione radio e in download su iTunes iTunes dal 21 giugno 2013, anticipa la pubblicazione del nuovo album Hide, prevista per il 17 settembre.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Out of Sight

It’s out of sight, you say you love me – E’ fuori dal mondo, dici che mi ami
That this is true – Che questo è vero
The best thing to do is to lie down beside me – La cosa migliore da fare è sdraiarti accanto a me
I said I love you – Ho detto che ti amo

Continua a leggere

Police on My Back è una canzone contro il regime dell’apartheid in Sudafrica scritta da Eddy Grant ed inserita nell’album Baby, Come Back del gruppo inglese The Equals, di cui Grant faceva parte.

I Clash nel 1980 ne hanno fatto una cover che Joe Strummer – per il quale esiste una petizione su Facebook perché gli venga dedicata una piazza a Granada, in Spagna – ha deciso di inserire nel loro triplo LP Sandinista!.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Police on My Back

Well I’m running, police on my back – beh sto correndo, ho la polizia alle spalle
I’ve been hiding, police on my back – sono rimasto nascosto, ho la polizia alle spalle
There was a shooting, police on my back – c’è stata una sparatoria, ho la polizia alle spalle
And the victim well he wont come back – e la vittima non tornerà indietro

Continua a leggere

Castle of Glass è il nuovo singolo dei Linkin Park. Tratto da Living Things, fa parte della colonna sonora del videogame Medal of Honor: Warfighter  in uscita nelle prossime settimane.
Lo stesso videoclip di Castle of Glass raffigura scene tratte dal videogioco alternate ad altre in cui la band suona in mezzo ad una tempesta di pezzi di vetro nel deserto.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Castle of Glass

Take me down to the river bend – Conducimi fino all’ansa del fiume
Take me down to the fighting end – Conducimi fino alla fine della lotta
Wash the poison from off my skin – Lava via il veleno dalla mia pelle
Show me how to be whole again – Mostrami come essere di nuovo completo
Fly me up on a silver wing – Fammi volare su un’ala argentata
Past the black, where the sirens sing – Oltre l’oscurità, dove cantano le sirene
Warm me up in a nova’s glow – Riscaldami nello splendore di una supernova
And drop me down to the dream below – E fammi scendere sul sogno sottostante
‘Cause I’m only a crack in this castle of glass – Perché sono soltanto una crepa in questo castello di vetro
Hardly anything left for you to see – Non è rimasto quasi niente da vedere per te
For you to see – Da vedere per te

Continua a leggere

Pubblicato nel 1982, Combat Rock è il quinto album di studio dei Clash. L’ultimo con la line-up storica del gruppo, prima dell’allontanamento di Mick Jones e della cacciata di Topper Headon. L’inizio della loro fine.

Immagine anteprima YouTube

Le tracce di Combat Rock con relativo posizionamento nel video

Know Your Rights — 0:00
Car Jamming — 3:45
Should I Stay or Should I Go –7:48
Rock the Casbah — 11:01
Red Angel Dragnet — 14:43
Straight to Hell — 18:36
Overpowered by Funk –24:13
Atom Tan — 29:09
Sean Flynn — 31:44
Ghetto Defendant –36:18
Inoculated City — 41:06
Death Is a Star — 43:55

Baby, I Love You è la cover fatta dai Ramones di una canzone del 1963 delle The Ronettes.

Il brano – scritto da Jeff Barry, Ellie Greenwich e Phil Spector – fu inserito nell’album del 1980 End of the Century, il quinto dei Ramones.

Phil Spector produsse entrambe le versioni, sia quella delle Ronettes che quella dei Ramones.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Baby, I Love You

Continua a leggere

eAdv

Categorie