1978

Nuntereggae più è una canzone di Rino Gaetano del 1978, inserita nell’album omonimo pubblicato nello stesso anno.

Il significato del testo una denuncia alla coscienza individuale e collettiva del popolo italiano. Una sequenza di fatti e personaggi che hanno causato, secondo il cantautore, la degenerazione, il caos e la corruzione dell’Italia di quegli anni, provocata dai partiti di governo (DC, PSI, PLI, PRI) in unione con il PCI.

In pratica da allora sono cambiati i nomi dei partiti, dei personaggi politici e dell’economia ma Nuntereggae più resta una canzone di straordinaria attualità.

Immagine anteprima YouTube

Nuntereggae più è stata scelta da Elio per l’interpretazione di Fabio nella Quinta puntata di X Factor 7 del 21 Novembre 2013.

Il testo di Nuntereggae più – in download su iTunes

Abbasso e alè abbasso e alè
abbasso e alè con le canzoni
senza fatti e soluzioni
la castità, la verginità
la sposa in bianco il maschio forte
i ministri puliti i buffoni di corte
ladri di polli super pensioni
ladri di stato e stupratori
il grasso ventre dei commendatori
diete politicizzate evasori legalizzati
auto blu sangue blu cieli blu amore blu
rock and blues
Nuntereggaepiù

Continua a leggere

Grease è la canzone che dà il titolo all’omonimo musical portato prima in teatro nel 1971 e poi trasformato nel noto film con John Travolta, Olivia Newton-John, Stockard Channing, e Jeff Conaway nel 1978.

La canzone è cantata da Frankie Valli ed è stata impiegata due volte nella colonna sonora del film: sia nei titoli di testa che come traccia finale. E’ stata numero uno negli Stati Uniti nel 1978 e ha anche raggiunto la posizione n° 40 delle classifiche R & B, nello stesso anno. La canzone è stata scritta appositamente per i titoli di testa del film da Barry Gibb dei Bee Gees.

Grease è stata scelta da Morgan per l’interpretazione di Andrea nella Quarta puntata di X Factor 7 del 14 Novembre 2013

Immagine anteprima YouTube

Il testo e  la traduzione di Grease in download digitale su iTunes

I solve my problems and I see the light – Ho risolto i miei problemi e vedo la luce
We gotta plug and think, we gotta feed it right – Dobbiamo attaccare la spina al cervello e pensare, dobbiamo metterci il giusto impegno per alimentarlo
There ain’t no danger, we can go to far – Non vi è alcun pericolo, possiamo andare lontano
We start believing now that we can be who we are – Iniziamo a credere adesso che possiamo essere ciò che siamo
Grease is the word – Brillantina è la parola Continua a leggere

Un’emozione da poco è un brano scritto da Ivano Fossati (testo) e da Guido Guglielminetti (musica) e interpretato per la prima volta da Anna Oxa nel 1978, anno nel quale lo presentò al Festival di Sanremo classificandosi al secondo posto.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Un’emozione da poco in download digitale su iTunes

C’è una ragione che cresce in me
e l’incoscenza svanisce e come un viaggio nella notte finisce
dimmi, dimmi, dimmi che senso ha
dare amore a un uomo senza pietà
uno che non si è mai sentito finito Continua a leggere

Nessun dolore è un brano scritto da Mogol e Lucio Battisti e inciso da quest’ultimo come singolo insieme a Una donna per amico nell’ottobre del 1978.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Nessun Dolore in download digitale su iTunes

Tu mi sembri un po’ stupita
perché rimango qui indifferente
come se tu non avessi parlato
quasi come se tu non avessi detto niente Continua a leggere

Il Triangolo del 1978 fa parte dell’album Zerolandia il quinto pubblicato dal noto cantautore romano Renato Zero.

Il brano, scritto dallo stesso Renato Zero insieme a Mario Vicari che lo ha assistito peer la parte musicale, è un fulgido esempio della migliore produzione di Zero, coniugando una melodia allegra e piena di energia ad un testo volutamente provocatorio e trasgressivo ma reso con ironia e autoironia attraverso il ricorso a similitudini e doppi sensi.

Il testo racconta infatti la storia di un “triangolo” amoroso tra un uomo che, invitato a casa sua da una donna, trova una “sorpresa” ad attenderlo: non la solita serata a due («…il pretesto, lo sai, quattro dischi e un po’ di whisky…»), ma un altro uomo. La reazione è inizialmente di sorpresa e perplessità, che sfocia però ben presto in curiosità  infine in un convinto aderire a questa formulazione amorosa originale “Il triangolo io lo rifarei… / Lo rifarei!“.

Impagabile il verso “d’accordo: ci proverò, /la geometria non è un reato” che liquida con una metafora – che collega i due significati del triangolo (quello geometrico e quello amoroso) – ogni perplessità su modelli relazionali diversi da quello tradizionale a due uomo-donna.

Immagine anteprima YouTube

L’indirizzo ce l’ho…
rintracciarti non è un problema,
ti telefonerò!
ti offrirò una serata strana.
il pretesto lo sai: quattro dischi e un po’ di wiskey… wooooh!
Sarò grande, vedrai,
fammi spazio e dopo mi dirai,
“che maschio sei!” Continua a leggere

I Will Survive è uno dei brani di musica Disco più noti al mondo e certamente la canzone simbolo di Gloria Gaynor.

Scritta nel 1978 da  Freddie Perren e Dino Fekaris, questo brano è diventato un vero e proprio inno del cosiddetto empowerment, cioè il processo di sviluppo e presa coscienza delle proprie capacità e grazie al messaggio di speranza per il futuro e alla capacità di risollevarsi da situazioni di tristezza e prostrazione trovando in se stessi la forza di andare avanti e riscattarsi è diventato un inno della affermazione dell’orgoglio femminile e anche della comunità gay. La stessa Gloria Gaynor è diventata un idolo e una icona gay.

La canzone è stata utilizzata spesso come colonna sonora nei film, qome ad esempio ne Le riserve (The Replacements) e, in omaggio al suo legame con la comunità gay, nel film Priscilla, la regina del deserto (The Adventures of Priscilla, Queen of the Desert). Inoltre la si può ascoltare nel film 3ciento,  in Men in Black II e nel film Man on the Moon dove viene interpretata del cantante Tony Clifton. Anche nel telefilm Glee si può sentire un medley tra una cover di I will survive e il brano delle Destiny’s Child Survivor. Una versione cover molto bella è stata fatta dalle Pussycat Dolls nel 2009.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di I will survive

At first, I was afraid, I was petrified – All’inizio ero spaventata, ero pietrificata
Kept thinking, I could never live without you by my side – Continuavo a pensarci su, non credevo che avrei mai potuto vivere senza averti accanto
But then I spent so many nights thinking how you did me wrong – Ma poi ho passato così tante notti pensando a quanto tu mi abbia fatto sentire sbagliata
And I grew strong and I learned how to get along – Che sono diventata più forte e ho imparato a cavarmela da sola Continua a leggere

Roxanne è una prostituta che il protagonista della canzone, innamorato di lei, cerca di togliere dalla strada.

Il significato è evidente fin dalla prima strofa Roxanne / You don’t have to put on the red light / Those days are over / You don’t have to sell your body to the night. Non è chiaro però se lei sia d’accordo perchè I know my mind is made up / So put away your make up / Told you once I won’t tell you again / It’s a bad way suona quasi come un’imposizione se non un ultimatum.

Roxanne è il primo estratto da Outlandos d’Amour, album del 1978 dei The Police, il loro primo.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Roxanne

Continua a leggere

eAdv

Categorie