Indie Rock

Lover to lover è una canzone della band indie rock inglese Florence and the Machine. La canzone è stata pubblicata il 30 novembre 2012 per il download digitale su iTunes come quinto singolo dal loro secondo album in studio Ceremonials del 2011. La canzone, scritta da Florence Welch e prodotta da Paul Epwort,  ha ricevuto il plauso della critica musicale.

Lover to lover è stata scelta da Elio per l’interpretazione di Aba nella Seconda puntata di X Factor 7 del 31 ottobre 2013.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Lover to lover in download digitale su iTunes

I’ve been losing sleep, – Ho perso il sonno
I’ve been keeping myself awake, – Continuo a stare sveglia
I’ve been wandering the streets, – Ho vagato per le strade
For days and days and days, – Per giorni e giorni e giorni Continua a leggere

Basket Case è un brano dei Green Day del 1994 ed è stato il terzo singolo estratto dal loro album Dookie, dopo Longview e Welcome to Paradise.  Nel 1995, Basket Case ha ottenuto una nomination ai Grammy Award come Best Rock Vocal Performance nella categoria Duo o Gruppo.

Il cantante e chitarrista dei Green Day, Billie Joe Armstrong ha dichiarato che il testo di Basket Case parla della sua lotta con l’ansia: prima che gli fosse diagnosticato un disturbo di panico, pensò a lungo che stava impazzendo. Armstrong ha dichiarato  che, al momento, “l’unico modo per sapere cosa diavolo stava succedendo era di scriverci una canzone su”.

Il titolo – Basket case – è infatti una espressione idiomatica che indica chi è un caso disperato a causa di disturbi mentali.

Il video è stato diretto da Mark Kohr ed è stato girato in un istituto mentale reale chiamato Agnews Developmental Center a Santa Clara County, California, su richiesta dei membri della band. Il manicomio era stato abbandonato, ma la maggior parte della struttura era rimasta in piedi, sebbene diroccata. I membri della band hanno trovato in giro vecchi schedari dei pazienti, graffi profondi nei muri e impronte di denti. Il video contiene vari riferimenti al film Qualcuno volò sul nido del cuculo (che parla di un gruppo di pazienti ricoverati in un manicomio).Originariamente girato in bianco e nero, al video è stato aggiunto il colore solo in seguitocomtribuendo all’effetto surreale complessivo.

Basket Case è stata scelta da Elio per l’interpretazione di Fabio nella Seconda puntata di X Factor 7 del 31 ottobre 2013.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Basket Case in download digitale su iTunes

Do you have the time – Hai il tempo
to listen to me whine – di sentirmi piagnucolare
About nothing and everything – su tutto e niente
all at once? – allo stesso tempo?
I am one of those – Io sono uno di quei
Melodramatic fools – cretini melodrammatici
Neurotic to the bone – Nevrotici fino all’osso
No doubt about it – Nessun dubbio in proposito Continua a leggere

Seven Nation Army è la prima traccia dell’album Elephant dalla band americana di alternative rock The White Stripes, formatasi nel 1997 a Detroit, Michigan. Il gruppo era composto da Jack (cantautore, voce, chitarra, basso e tastiere) e Meg White (batteria e voce occasionale). I due sono stati sposati nel periodo 1996-2000. Nel 2011 il duo si sciolse. Seven Nation Army è stato pubblicato come singolo nel 2003 ed è probabilmente la canzone più nota della band.

Seven Nation Army ha vinto un Grammy Award nel 2004 come Miglior Canzone Rock. La canzone è nota per il suo riff di fondo, che si ripete per la maggior parte del brano e che divenne anche un tormentone cantato negli stadi dai tifosi italiani durante i mondiali di calcio del 2006 svolti in Germania, che videro l’Italia vincitrice. Anche se suona come un basso elettrico (strumento che il gruppo non aveva mai utilizzato in precedenza), il suono è effettivamente stato creato suonando una chitarra semi-acustica di Jack White (stile 1950 Kay Hollowbody) tramite un pedale Whammy DigiTech abbassato di un’ottava.

Secondo White, Seven Nation Army era il modo in cui da bambino chiamava l’Esercito della Salvezza, un’organizzazione umanitaria di tradizione cristiana, fondata a Londra nel 1865.

Seven nation army è stata scelta da Mika per l’interpretazione di Gaia nella prima puntata di X Factor 7.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Seven nation army in download digitale su iTunes

I’m gonna fight ‘em off – Li combatterò fino a scacciarli
A seven nation army couldn’t hold me back – Un esercito di sette nazioni non potrebbe trattenermi
They’re gonna rip it off – strapperanno via tutto
Taking their time right behind my back – prendendosi tutto il loro tempo proprio alle mie spalle Continua a leggere

2013 Arcade Fire - Reflektor Album Cover Copertina

Anticipato dall’omonimo singolo già disponibile su iTunes, esce il 28 ottobre 2013 il nuovo album degli Arcade Fire, il loro quarto album di studio, dal titolo Reflektor. L’immagine di copertina riproduce la statua Orfeo ed Euridice di Auguste Rodin.

La Lista dei brani di Reflektor in download digitale su iTunes al prezzo di 9,99 €:

1 Reflektor 7:33
2 We Exist 5:43
3 Flashbulb Eyes 2:42
4 Here Comes The Night Time 6:30
5 Normal Person 4:22
6 You Already Know 3:59
7 Joan of Arc 5:24
1 Here Comes the Night Time II 2:51
2 Awful Sound (Oh Eurydice) 6:13
3 It’s Never Over (Oh Orpheus) 6:42
4 P***o 6:02
5 Afterlife 5:52
6 Supersymmetry 11:16

In the Aeroplane Over the Sea è il brano che dà il titolo al secondo e ultimo album daella rock band indie americana Neutral Milk Hotel. L’album è  stato pubblicato negli Stati Uniti il 10 febbraio 1998.

In the Aeroplane Over the Sea viene da tutti considerato come un album dedicato ad Anna Frank a causa del fatto che molti dei testi apparentemente si riferiscono a lei, come ad esempio i versi che ri riferiscono alle sue date di nascita e di morte, oltre a passi in cui si cita esplicitamente una Anna, come nella titletrack. Anche se il gruppo non ha mai ufficialmente dichiarato che l’album sia effettivamente stato scritto pensando ad Anna Frank, la teoria è ampiamente affermata tra i fan.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di In the Aeroplane Over The Sea in download digitale su iTunes

What a beautiful face – Che bel viso
I have found in this place – Ho trovato in questo luogo
That is circling all round the sun – Che sta girando tutto intorno al sole
What a beautiful dream – Che bel sogno
That could flash on the screen – Che potrebbe lampeggiare sullo schermo
In a blink of an eye and be gone from me – in un batter d’occhio e andare via da me
Soft and sweet – Morbido e dolce
Let me hold it close and keep it here with me, me – Permettetemi di tenerlo accanto e tenerlo qui con me, me Continua a leggere

Road Trippin’ raconta la storia di un viaggio lungo la Pacific Coast Highway di tre amici: il bassista Michael “Flea” Balzary, il cantante Anthony Kiedis e il chitarrista John Frusciante, cioè i tre che hanno a lungo costituito la spina dorsale dei Red Hot Chili Peppers.

La Pacific Coast Highway è una autostrada, – nota anche come “The One” (nome con cui viene citata nel brano) – che parte da Los Angeles e costeggia l’Oceano Pacifico verso nord. Ed è proprio l’oceano blu coi suoi riflessi sfavillanti del sole sulle onde quello a cui si riferiscono i versi del testo  “Blue you sit so pretty – Blu, giaci così bello/West of the one – A ovest della Uno/Sparkles light with yellow icing – Luci sfavillanti glassate di giallo/Just a mirror for the sun – Solo uno specchio per il sole”. La strada attraversa la California e per lunghi tratti non incontra abitazioni, motivo per cui è necessario rifornirsi di quanto necessario prima di partire “Road trippin’ with my two favorite allies – Un viaggio su strada con i miei due alleati preferiti/Fully loaded we got snacks and supplies – Completamente ubriachi prendiamo cibarie e provviste/It’s time to leave this town – È tempo di lasciare questa città/It’s time to steal away – È tempo di svignarsela/Let’s go get lost – Andiamo a perderci/Anywhere in the U.S.A. – Da qualche parte negli Stati Uniti”.

Un desiderio di allontanarsi da tutto per stare bene e riscoprire anche la bellezza della proria quotidianità, con tutto quello che porta con sé di bello e di brutto “So much as come before those battles lost and won – Tanto da venire prima di quelle battaglie perse e vinte/This life is shining more forever in the sun – Questa vita splende di più sempre sotto al sole”. Nonostante tutti i problemi che la band ha attraversato, e la superficialità che caratterizza la propria città (che ha rappresentato il tema portante di tutto l’album Californication del 1999, da cui questo brano è tratto), tutto sembra ancora bello, una volta lontani. E il viaggio è una occasione per riscoprire se stessi e le cose che si ama fare,  e attraverso quelle dare un senso nuovo alle cose che si sono lasciate indietro: “Now let us check our heads – Adesso lasciaci usare la testa/And let us check the surf – e lasciaci provare il surf/Staying high and dry’s – Restare lassù e all’asciutto crea/More trouble than it’s worth – più problemi di quanto ne valga la pena/In the sun – Nel sole”. Così il surf e il restare all’asciutto e in piedi sulla tavola diventano una metafora per il cercare di fare sempre le cose alla perfezione, cosa che spesso non ricompensa a sufficienza per gli sforzi fatti (e allora per divertirsi davvero va bene anche cadere ogni tanto e schizzarsi un po’). Un viaggio fatto anche di momenti di pausa “In Big Sur we take some time to linger on – A Big Sur ci prendiamo del tempo per fare una sosta” e di musica “We three hunky dory’s got our Snakefinger on – Noi tre persone eccellenti ci diamo dentro con Snakefinger” (dove hunky dory è una espressione che indica tre persone eccellenti, ma è anche il titolo di un famoso album di David Bowie, mentre Snakefinger è il nome d’arte di Philip Charles Lithman, musicista e compositore inglese che – tra gli altri – suonò in un gruppo chiamato Chilli Willi and the Red Hot Peppers).

L’isolamento della strada consente di sentirsi dispersi nell’immensità degli Stati uniti, schiacciati sotto un cielo invaso di stelle che sembrano colare in bocca “Now let us drink the stars – ora lasciateci bere le stelle/It’s time to steal away – È tempo di svignarsela
Let’s go get lost – Andiamo a perderci/Right here in the U.S.A – Proprio qui negli Stati Uniti”. Ed è anche ciò che fa sentire ancora più uniti ai propri compagni di viaggio.

Road Trippin’ è una delle poche canzoni dei Red Hot Chili Peppers a non avere giri di batteria, tanto è vero che Chad Smith nel video che la accompagna (e che venne pubblicato solo in occasione del lancio del Greatest Hits nel 2003) appare solo per pochi momenti mentre arriva a bordo di una barca.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Road Trippin’ in download digitale su iTunes

Road trippin’ with my two favorite allies – Un viaggio su strada con i miei due alleati preferiti
Fully loaded we got snacks and supplies – Completamente ubriachi prendiamo cibarie e provviste
It’s time to leave this town – È tempo di lasciare questa città
It’s time to steal away – È tempo di svignarsela
Let’s go get lost – Andiamo a perderci
Anywhere in the U.S.A. – Da qualche parte negli Stati Uniti
Let’s go get lost – Andiamo a perderci
Let’s go get lost – Andiamo a perderci
Continua a leggere

The National è un gruppo indie rock statunitense, formatosi nel 1999 a Cincinnati, Ohio, negli Stati Uniti.

I testi della band sono stati descritti come “oscuri, malinconici e di difficile interpretazione” e sono scritti e cantati da Matt Berninger. Il resto della band è composto da due coppie di fratelli gemelli: Aaron (chitarra e tastiera) e Bryce Dessner (chitarra) e Scott (basso) e Bryan Devendorf (batteria).

La band ha pubblicato sei album di studio, l’ultimo dei quali, Trouble Will Find Me è uscito nel maggio 2013. A dare il titolo all’album è proprio un verso di Sea of Love.

Prodotto dai membri della band Aaron e Bryce Dessner, l’album vanta collaborazioni tra gli altri con St. Vincent, Sharon Van Etten, e Richard Reed Parry degli Arcade Fire. L’album ha debuttato con la prima settimana di vendita centrando le prime posizioni delle classifiche di tutto il mondo, arrivando al n°3 negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito, tra gli altri. Nella sua prima settimana l’album ha venduto 74.722 copie solo negli Stati Uniti. Dopo l’uscita, la band ha intrapreso un tour mondiale in supporto dell’album.

Sea of love racconta la storia di un amore che sta finendo, il rapporto tra due persone che non si regalano più gioia l’un l’altro ma trascinano una relazione ormai stanca, nella quale rimanere significa solo esaurire la forza per andare via.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Sea of Love in download digitale su iTunes

Will you say you love me Jo? – Mi dirai che mi ami, Jo?
How am I supposed to know? – Come faccio a saperlo?
When you go under the waste – Quando ti infili sotto alla spazzatura
What am I supposed to say? – Cosa dovrei dire? Continua a leggere

Ultimo album Vampire WeekendModern Vampires of the City è il terzo album in studio della band indie rock americana Vampire Weekend, pubblicato il 14 maggio 2013 da XL Recordings. Dopo l’uscita del loro album del 2010 Contra, la band è stata a lungo in tour e ha scritto nuovo materiale durante il sound check. A seguito di un periodo in cui il quartetto ha seguito progetti musicali diversi, si sono nuovamente riuniti e hanno iniziato a lavorare sul loro terzo disco nel 2011, avvalendosi per la prima volta della collaborazione di un produttore discografico esterno: Ariel Rechtshaid.

Registrato in varie località, tra cui New York, Los Angeles e Martha’s Vineyard, Modern Vampires of the City è un tentativo di allontanare la band dal suono a cui sono stati sempre associati coi primi due album. Ampiamente sperimentale, il suono del disco è il risultato di una varietà di attività di registrazione convenzionali, compresi pitch shifting. La copertina è una fotografia del 1966 di Neal Boenzi che ritrae New York nel giorno più inquinato della storia della città, quando l’inquinamento dell’aria ha ucciso almeno 169 persone. I due singoli usciti finora sono: “Diane Young” / “Step” e “Hey Ya”.

Modern Vampires of the City ha debuttato al numero uno della Billboard top 200 Americana con 134.000 copie vendute nella prima settimana, diventando il secondo album numero uno consecutivo della band, ed è stato acclamato dalla critica.

La lista dei brani di Modern Vampires of the City in download digitale su iTunes al costo di 9,99 €

1 Obvious Bicycle 4:11
2 Unbelievers  3:22
3 Step 4:11
4 Diane Young 2:40
5 Don’t Lie 3:33
6 Hannah Hunt  3:57
7 Everlasting Arms  3:03
8 Finger Back  3:25
9 Worship You  3:21
10 Ya Hey 5:12
11 Hudson 4:14
12 Young Lion 1:45

Guarda l’alba è stato il singolo di lancio dell’album Per niente stanca di Carmen Consoli, prima raccolta ufficiale sua produzione, uscito il 16 novembre 2010. Il brano è stato scritto insieme a Tiziano Ferro.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Guarda l’alba in download digitale su iTunes

Già Natale
Il tempo vola
L’incalzare di un treno in corsa
Sui tetti e lampadari accesi
Nelle stanze dei ricordi Continua a leggere

Copertina album Arctic Monkeys AM

Copertina album Arctic Monkeys AM

Il quinto album in studio in della rock band indie Arctic Monkeys si intitola AM. E’ stato pubblicato il 9 settembre 2013 in Europa, 6 settembre 2013 in Australia, e il 10 settembre 2013 negli Stati Uniti.

L’album, prodotto da James Ford e co-prodotto da Ross Orton presso il Sage & Sound Recording a Los Angeles e Rancho De La Luna presso il Joshua Tree, California, contiene i singoli: Do I Wanna Know?, R U Mine?, e Why’d You Only Call Me When You’re High?.

Il 15 settembre 2013, l’album ha raggiunto il numero 1 della UK Albums Chart, dopo aver venduto 157.329 copie, diventando così il secondo album più venduto dell’anno finora. Gli Arctic Monkeys hanno anche infranto un record: con l’uscita di AM sono diventati la prima band con etichetta indipendente a debuttare al numero uno con i loro primi cinque album.

La lista dei brani di AM, in download digitale su iTunes al costo di 8,99€

1 Do I Wanna Know?  4:31
2 R U Mine?  3:21
3 One For the Road  3:26
4 Arabella 3:27
5 I Want It All  3:04
6 No. 1 Party Anthem  4:03
7 Mad Sounds 3:35
8 Fireside Arctic Monkeys 3:01
9 Why’d You Only Call Me When You’re High?  2:41
10 Snap Out of It  3:12
11 Knee Socks 4:17
12 I Wanna Be Yours 3:04

eAdv

Categorie