Blues

Ev’ry Time We Say Goodbye è una canzone con testi e musiche di Cole Porter del 1944.

Nella frase del testo “From major to minor” (dalla scala maggiore alla minore), Porter inizia con un accordo maggiore A ♭ e termina con un A ♭ minore, facendo corrispondere le parole alla musica.

La canzone è diventato uno standard jazz dopoaver guadagnando grande popolarità tra la fine degli anni ’50 e i primi anni 1960. Molti artisti hanno sostituito l’apostrofo in “ev’ry” con una “e”.

Le versioni cover di questo grande classico non si contano: da Chet Baker a Ray Charles, da Ella Fitzgerald Annie Lennox, da Nina Simone a Robbie Williams. Noi abbiamo scelto la versione intensa e fragilissima dei Simply Red.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Ev’ry Time We Say Goodbye in download digitale su iTunes

Every time we say goodbye – Ogni volta che ci diciamo addio
I die a little – Io muoio un po’
Every time we say goodbye – Ogni volta che ci diciamo addio
I wonder why a little – Mi domando un po’ perché
Why the Gods above me – Perché gli Dei sopra di me
Who must be in the know – Che devono essere a conoscenza di tutto
Think so little of me – Pensano così poco a me
They allow you to go – Ti lasciano andare via Continua a leggere

Il mio mondo è un brano del 1963 interpretato da Umberto Bindi ed è stato scritto dal cantautore genovese su testo di Gino Paoli. Il brano venne arrangiato e orchestrato da Luis Bacalo e riscosse un grande successo in Italia e all’estero, grazie alle cover in lingua francese con il titolo di Ce monde di Richard Anthony e in lingua inglese con il titolo di You’re My World di Cilla Black (ma se ne conoscono anche una versione svedese, una croata e una turca).

In seguito altri grandissimi artisti la interpretarono: da Tom Jones, a Dionne Warwick, da Shirley Bassey a Helen Reddy. Bindi stesso la riproporrà, nel 1985, in un bellissimo duetto con Loredana Berté.

Anche Morgan, da sempre straordinario ammiratore dell’opera di Umberto Bindi, l’ha interpretata per il suo album Morganicomio: Morgan al suo meglio.

Nel 2005, a tre anni dalla scomparsa di Bindi, uscì un album antologico dallo stesso titolo, che contiene alcuni grandi successi e sette brani fino ad allora inediti.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Il mio mondo in download digitale su iTunes

Il mio giorno è cominciato in te,
la mia notte mi verrà da te
Un sorriso ed io… sorriderò
Un tuo gesto ed io… piangerò Continua a leggere

Nice (Nietzsche) che dice è un brano scritto e interpretato da Zucchero ed è incluso nel suo album del 1989 Oro, incenso e birra.

Nice (Nietzsche) che dice è stata scelta da Simona Ventura per l’interpretazione degli Street Clerks nella Seconda puntata di X Factor 7 del 31 ottobre 2013.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Nice (Nietzsche) che dice in download digitale su iTunes

Nice che dice (boo bo)?
Nice che dice boh?
Nice che dice (boo bo)?
Nice che dice boh?
Nice che dice (boo bo)?
Nice che dice boh?
Nice che dice (boo bo)?
Nice che dice boh? Continua a leggere

Sorry seems to be the hardest word è una canzone scritta da Elton John insieme a Bernie Taupin. E’ stata incisa da Elton John e pubblicata nel 1976, sia come singolo che come brano inserito nel suo album Blue Moves.

Numerose sono le cover proposte da vari artisti: da Mina a Joe Cocker, anche se la versione forse più famosa è quella dei Blue che l’hanno ricantata insieme allo stesso Elton John nel 2002.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Sorry Seems To Be The Hardest Word in downlod digitale su iTunes

What I got to do to make you love me? – Cosa devo fare per farmi amare da te?
What I got to do to make you care? – Cosa devo fare per fare in modo che a te importi ?
What do I do when lightning strikes me – Cosa devo fare quando un fulmine mi colpisce
And I wake to find that you’re not there? – E mi risveglio nel capire che tu non sei più lì? Continua a leggere

Se sapessi come fai è un brano scritto e interpretato da Luigi Tenco. Venne pubblicato nel 1966 come lato B di un suo grandissimo successo: Un giorno dopo l’altro.

Se sapessi come fai è stata scelta da Morgan per l’interpretazione di Lorenzo nella prima puntata di X Factor 7.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Se sapessi come fai in download digitale su iTunes

Se sapessi come fai
a fregartene così di me,
se potessi farlo anch’io
ogni volta che tu giochi col nostro addio Continua a leggere

Sting ha inciso una versione della canzone natalizia tradizionale inglese Coventry Carol per il suo album If On a Winter’s Night del 2009, il suo nono album di studio da solista. Una piccola curiosità: il titolo dell’album gli è stato ispirato dal titolo del romanzo Se una notte d’inverno un viaggiatore di Italo Calvino.

Il cantante ha eseguito l’album live nella Cattedrale di Durham, da cui è stata tratta questa versione.

Coventry Carol è un canto tradizionale natalizio inglese (così come God rest ye merry, gentlemen) risalente al 16° secolo. Il canto prende il nome dalla cittadina di Coventry in Inghilterra ed era un brano facente parte di una messinscena teatrale del cd. genere dei Misteri, chiamata The Pageant of the Shearmen and Tailors. I Misteri, dal latino medievale misterium cioè cerimonia, sono una particolare forma di rappresentazione nata nel Medioevo per raccontare in lingua volgare episodi spesso tratti dalla Bibbia. In particolare, questa rappresentazione racconta la storia di Natale dal secondo capitolo del Vangelo di Matteo. Il canto si riferisce alla Strage degli Innocenti, in cui Erode ordinò di uccidere a Betlemme tutti i neonati maschi di età inferiore ai due anni. Il testo di questo inquietante canto rappresenta il lamento di una madre per il figlio condannato.

Alcuni termini del testo sono quindi in inglese antico (ad esempio “Thou” sta per “You”, cioè “tu”). I termini “lully” “lullay” sono la contrazione di “lullaby”, cioè “ninna nanna”. Si pensa che provenga dall’unione di due suoni ripetuti dalle mamme per tranquillizzare e cullare i propri bambini, cioè “lu lu” o “la la” e “by” o “bye bye”.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Coventry carol  in download digitale su iTunes

Lully, lullay, – Ninna nanna, Ninna oh
Thou little tiny Child, – Tu piccolo tenero bimbo
Bye, bye, lully, lullay. – Addio, addio, ninna nanna, ninna oh
Lullay, thou little tiny Child, – Ninna nanna, piccolo tenero bimbo
Bye, bye, lully, lullay. – Addio, addio, ninna nanna, ninna oh Continua a leggere

luca-carboni-fisico-e-politico-cd-cover

Esce oggi una nuova raccolta dei successi di Luca Carboni. Per festeggiare i 30 anni di carriera il cantautore bolognese si regala un album che comprende tre inediti e nove duetti con alcuni dei più importanti cantanti italiani del momento (da Cremonini a Fabri Fibra, da Jovanotti a Tiziano Ferro) e con la partecipazione di un paio di grandi voci come Franco Battiato e Alice. La raccolta prende il titolo da un inedito, cantato proprio con Fabri Fibra dal titolo Fisico & politico.

Una occasione unica di godere di nuovo di canzoni bellissime in una veste nuova e di nuovi brani che confermano la classe di un cantautore forse ancora non apprezzato come meriterebbe.

La lista dei brani di Fisico & politico (Special Edition) in download digitale su iTunes a 9,99 €

1 Fisico & politico 4:18 (con Fabri Fibra)
2 C’è sempre una canzone 4:12
3 Dimentica 3:38
4 Persone silenziose 4:42 (con Tiziano Ferro)
5 Vieni a vivere con me 4:30 (con Elisa)
6 Ci vuole un fisico bestiale 4:31 (Jovanotti)
7 Farfallina 4:52 (con Alice)
8 Inno nazionale 3:55 (con Miguel Bosé)
9 Silvia lo sai 5:09 (con Franco Battiato)
10 Primavera 3:49 (con Biagio Antonacci)
11 Mare mare 5:09 (con Cesare Cremonini)
12 Gli autobus di notte 3:04 (con Samuele Bersani)
13 Fisico & politico (Pinaxa Version) 4:13

Pino Daniele pubblica Resta…Resta cu’ mmè nel 1995 con il suo album di grande successo Non calpestare i fiori nel deserto. L’album venne molto apprezzato tanto dal pubblico (fu più venduto in Italia con oltre 800.000 copie vendute solo nel 1995) quanto dalla critica, che lo riconobbe come miglior album dell’anno assegnandogli la Targa Tenco a Sanremo.

Il brano, composto interamente dal cantautore napoletano, ha sonorità pop e blues e nel testo mescola italiano, inglese e dialetto napoletano in una fusione di grande intensità ed efficacia. Le parole sembrano raccontare forse l’incontro tra un ragazzo napoletano e una ragazza straniera di passaggio che sta per andare via, a cui lui chiede di non partire, anche se in realtà nel suo cuore lei è già rimasta.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Resta…Resta cu’ mmè in download digitale su iTunes

My name your name
Ma che importanza ha
E tu, guardami in faccia e dimmi che è vero Continua a leggere

Guarda l’alba è stato il singolo di lancio dell’album Per niente stanca di Carmen Consoli, prima raccolta ufficiale sua produzione, uscito il 16 novembre 2010. Il brano è stato scritto insieme a Tiziano Ferro.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Guarda l’alba in download digitale su iTunes

Già Natale
Il tempo vola
L’incalzare di un treno in corsa
Sui tetti e lampadari accesi
Nelle stanze dei ricordi Continua a leggere

Canzone per te è un brano scritto e interpretato dal cantautore Sergio Endrigo, con la quale vinse il Festival di Sanremo del 1968, in coppia con Roberto Carlos, noto cantante brasiliano. L’arrangiamento del brano fu curato da Luis Enríquez Bacalov, all’epoca noto solo come Luis Enríquez, in seguito autore di colonne sonore per il cinema, tra cui quella de Il Postino, per cui vinse l’Oscar nel 1996.

Il testo venne scritto dallo stesso Endrigo insieme a Sergio Bardotti e descrive la storia di un grandissimo amore ormai finito, ma non per chi canta, che con poche strazianti parole ricorda ciò che non è più e che non riesce comunque a morire nel suo cuore, e la solitudine che questo abbandono da parte della persona amata gli ha donato, lui la coltiva come un fiore, nel senso che non la detesta e non cerca di rifiutarla, ma ci si crogiola dentro.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Canzone per te in download digitale su iTunes

La festa appena cominciata
È già finita
Il cielo non è più con noi
Il nostro amore era l’invidia di chi è solo
Era il mio orgoglio la tua allegria Continua a leggere

eAdv

Categorie