Everything’s Alright è un brano composto per la colonna del famoso musical Jesus Christ Superstar da Tim Rice, autore dei testi, e da Andrew Lloyd Webber, autore della musica nel 1970. Il musical venne trasposto con grande successo per il grande schermo tre anni dopo, con la regia di Norman Jewison.

Il musical racconta dell’ultima settimana della vita di Gesù prima della sua morte e nel pezzo Everything’s Alright si racconta di Maria Maddalena che cerca di alleviare almeno per una notte il peso dei mali del mondo che Gesù porta su di se, coi soli mezzi che conosce: cantandogli una melodia dolce e rassicurante e invitandolo a riposare e a rilassarsi grazie ad un massaggio su capelli e piedi che lo rinfreschi e lo faccia dormire sereno. Giuda, che assiste alla scena e non è ancora il Giuda traditore che diventerà presto, rimprovera Maria Maddalena e, per certi versi, lo stesso Gesù, di aver sprecato qualcosa – l’unguento – che avrebbe potuto essere utile per ben altri scopi: l’assistenza ai poveri. Paradossalmente quindi il futuro traditore rimprovera Gesù stesso di non essere abbastanza devoto ai poveri e generoso. Gesù gli risponde che non è con così poco che si risolveranno tutti i mali del mondo, come a dire che non è sacrificandosi completamente che si vanifica il bene che si è fatto, né che si possa sempre rimproverare gli altri per quello che non hanno fatto, soprattutto quando quel poco sarebbe una goccia nel mare.

Il testo, interessantissimo, passa un messaggio prezioso: non è col fanatismo che si risolvono realmente i problemi. E’ importante non perdeer di vista i propri obiettivi, ma nemmeno annientarsi per essi, qualunque sia l’obiettivo e per quanto nobile esso sia.

Il brano si contraddistingue per una mirabile variazione nei temi musicali, che contrappongono le tre voci facendo emergere le tre personalità coinvolte nell’episodio, ciascuna con le proprie caratteristiche. Gli interpreti, Yvonne Elliman (Maria Maddalena), Carl Anderson (Giuda) e Ted Neeley (Gesù) sono straordinari tanto come attori quanto come cantanti.

Una versione bellissima venne interpretata da Mina durante il programma Milleluci nel 1974.

Immagine anteprima YouTube

Il testo e la traduzione di Everything’s Alright in download digitale su iTunes

Try not to get worried, try not to turn on to – Cerca di non preoccuparti, cerca di non concentrarti
Problems that upset you, oh. – Sui problemi che ti disturbano
Don’t you know – Non lo sai
Everything’s alright, yes, everything’s fine. – Tutto andrà bene, sì, è tutto a posto
And we want you to sleep well tonight. – E noi vogliamo che tu dorma sereno stanotte
Let the world turn without you tonight. – Lascia che il mondo vada avanti da solo senza di te, stanotte
If we try, we’ll get by, so forget all about us tonight – Se ci proviamo, sapremo superare tutto, perciò dimenticati di noi stanotte.

(Everything’s alright, yes, everything’s alright, yes). – (Tutto andrà bene, sì, è tutto a posto, sì).

Sleep and I shall soothe you, calm you, and anoint you. – Dormi e io ti cullerò, ti calmerò e ti ungerò.
Myrrh for your hot forehead, oh. – Mirra per la tua fronte calda
Then you’ll feel – Così poi sentirai
Everything’s alright, yes, everything’s fine. – che tutto va bene, sì, che tutto è a posto
And it’s cool, and the ointment’s sweet – Ed è fresca, e l’unguento addolcisce
For the fire in your head and feet. – Il fuoco della tua testa e dei tuoi piedi
Close your eyes, close your eyes – Chiudi gli occhi, chiudi gli occhi
And relax, think of nothing tonight. – E rilassati, non pensare a nulla stanotte

(Everything’s alright, yes, everything’s alright, yes). – (Tutto andrà bene, sì, è tutto a posto, sì).

Woman your fine ointment, brand new and expensive – Donna il tuo unguento prezioso, nuovo di zecca e costoso
Should have been saved for the poor. – Non avrebbe potuto essere messo da parte per i poveri
Why has it been wasted? We could have raised maybe – Perché è stato sprecato? Avremmo potuto ricavarci forse
Three hundred silver pieces or more. – Trecento pezzi di argento o più
People who are hungry, people who are starving – Persone che sono affamate, persone che muoiono di fame
They matter more than your feet and hair! – Loro sono più importanti dei tuoi piedi e dei tuoi capelli!

Try not to get worried, try not to turn on to – Cerca di non preoccuparti, cerca di non concentrarti
Problems that upset you, oh. – Sui problemi che ti disturbano
Don’t you know – Non lo sai
Everything’s alright, yes, everything’s alright, yes. – Tutto andrà bene, sì, è tutto a posto, sì.

Surely you’re not saying we have the resources – Di certo non stai dicendo che noi abbiamo le risorse necessarie
To save the poor from their lot? – Per salvare i poveri dalla loro sorte?
There will be poor always, pathetically struggling. – Ci saranno sempre dei poveri, che lottano miseramente
Look at the good things you’ve got. – Guarda alle cose buone che hai ottenuto
Think while you still have me! – Pensa, mentre ancora sono tra di voi!
Move while you still see me! – Muoviti, finché ancora mi vedi!
You’ll be lost, and you’ll be sorry when I’m gone. – Ti sentirai perduto, e sarai dispiaciuto quando me ne sarò andato!

Sleep and I shall soothe you, calm you and anoint you. – Dormi e io ti cullerò, ti calmerò e ti ungerò.
Myrrh for your hot forehead, oh. – Mirra per la tua fronte calda
Then you’ll feel – Così poi sentirai
Everything’s alright, yes, everything’s fine. – che tutto va bene, sì, che tutto è a posto
And it’s cool, and the ointment’s sweet – Ed è fresca, e l’unguento addolcisce
For the fire in your head and feet. – Il fuoco della tua testa e dei tuoi piedi
Close your eyes, close your eyes and relax – Chiudi gli occhi, chiudi gli occhi e rilassati
Think of nothing tonight. – Non pensare a nulla stanotte

(Everything’s alright, yes, everything’s alright, yes). – (Tutto andrà bene, sì, è tutto a posto, sì).

Close your eyes, close your eyes and relax – Chiudi gli occhi, chiudi gli occhi e rilassati

pippo

Rispondi

eAdv

Categorie