Amandoti è una canzone scritta nel 1987 dal gruppo musicale emiliano CCCP Fedeli alla linea per il loro primo e unico spettacolo teatrale intitolato Allerghia. Atto unico di confusione umana, dove era stata interpretata da Annarella Giudici, uno dei membri della band.

Gli autori sono la voce e la chitarra del gruppo, Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni, e proprio lo stesso Ferretti la interpretò in una nuova versione che venne inserita nel loro quarto album di studio del 1990 intitolato Epica Etica Etnica Pathos. In esso Amandoti viene chiamata “sedicente cover” proprio perché si tratta in effetti di una reinterpretazione di un loro proprio brano.

Nel 2004 il brano riscosse un successo notevole (e molto superiore all’originale) grazie alla cover di Gianna Nannini

Nel 2009 Amandoti venne scelta da Morgan per essere interpretata da Noemi, allora in gara nella seconda edizione di X Factor, che ne diede una versione personalissima di struggente intensità e potenza.  Proprio questa versione è stata selezionata da noi.

Il testo racconta una storia di un amore passionale e sofferto, un amore pesante che leva energie ma a cui non si riesce a rinunciare. Non viene però data a colpa a nessuno: è qualcosa di connaturato alla vita stessa, in particolare al modo di vivere di chi racconta la storia. E nemmeno si vuole per questo fare a meno di questo amore che, per quanto faticoso, consola. Riempie le notti vuote e dà anche allegria. Per questo lo si desidera, lo si chiede, lo si vuole: che duri un’ora, un mese o un anno, finché dura esso regala una passione totalizzante nella quale immergersi perdutamente.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Amandoti in download digitale su iTunes

Amarti m’affatica,
Mi svuota dentro
Qualcosa che assomiglia al ridere nel pianto
Amarti m’affatica
Mi dà malinconia
Che vuoi farci: è la vita
È la vita, la mia

Amami ancora
Fallo dolcemente
Un anno un mese un’ora
Perdutamente

Amarti mi consola,
le notti bianche
Qualcosa che riempie
vecchie notti fumanti

Amarti mi consola,
mi dà allegria
Che vuoi farci è la vita
È la vita, la mia

Amami ancora,
Fallo dolcemente
Solo per un’ora
Perdutamente

Amami ancora
Fallo dolcemente
Solo per un’ora…
Perdutamente

pippo

Rispondi

eAdv

Categorie