Sempre di domenica è una canzone scritta e interpretata dal cantatore romano Daniele Silvestri ed è inclusa nel suo quinto album di studio Unò-dué del 2002.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Sempre Di Domenica in download digitale su iTunes

È… sempre di domenica

Adesso basta, tu
sei un egoista, tu
un maschilista, tu
dei miei nemici tu sei il primo della lista, tu
sei un qualunquista, tu
un casinista
di più… di più
sei pessimista e menefreghista
esibizionista te
se parli ancora giuro chiamo un esorcista, che
mi suggerisca la parola giusta
(chissà se c’è)
oppure battiti,
prova a convincermi
e poi dimostrami
se veramente mi saprai portare
in estasi
allora resta, sì
resta… qui

Mi sono accorto che sto bene solo quando sto con te
ma so che questo non conviene, non conviene
mi sono accorto che sto bene solo quando sto con te
ma so che questo non va bene, non va bene

È… sempre di domenica
e quindi basta, tu
non mi interessa più
non mi soddisfa più
che poi ho scoperto che sei pure di sinistra, tu
sei comunista, tu
stakanovista
di più… di più
e mo’ basta
non è me che volevi, confessa
non è a me che pensavi e non resta
che raccogliere i cocci
e cercarsi una vita più onesta
e allora sparami…
feriscimi…
lasciami…

Mi sono accorto che sto bene solo quando sto con te
ma so che questo non conviene, non conviene
mi sono accorto che sto bene solo quando sto con te
ma so che questo non va bene, non va bene
mi sono accorto che sto bene, solo quando sto con te
ma so che questo non va bene
non va bene
non va bene
non va bene

mo’ basta: non è me che volevi
confessa, non è a me che pensavi
e non resta che raccogliere i cocci
e cercarsi una vita più onesta

Mi sono accorto che sto bene
solo quando sto con te
mi domando come mai succede
sempre di domenica
soltanto di domenica
domenica
domenica
domenica
succede sempre solamente di
domenica

pippo

Rispondi

eAdv

Categorie