Marco Mengoni è il talentuoso cantante uscito largamente vincitore da una delle passate edizioni di X Factor. Dopo una buona prova al Festival di Sanremo del 2010 si è ripresentato quest’anno con un brano dal testo intenso e pieno di significato e una melodia che entra subito in testa.

Con questo brano Marco Mengoni è risultato essere il vincitore del Festival di Sanremo 2013.

Per coloro che si chiedono quale sia il significato di L’essenziale, ecco la nostra interpretazione del testo:

Il brano comincia con una considerazione (“Sostengono gli eroi «se il gioco si fa duro, è da giocare!»”) che significa che quelli che sono coraggiosi e speciali (gli eroi) dicono frasi che dimostrano la loro forza e che quando la situazione si fa difficile è lì che ci si deve impegnare ancora di più e lottare, citando il detto “quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare”.Il cantante però aggiunge subito dopo (“beati loro poi”), come a dire che lui non è un eroe, e invidia un po’ chi si sente di fare affermazioni così perché è in grado di vedere in una cosa negativa uno stimolo a fare di più e meglio (“se scambiano le offese con il bene”). Ciò che accomuna le persone normali a questo atteggiamento combattivo degli eroi è però un altro aspetto, che non ha nulla a che fare col coraggio: è invece il fatto che noi tutti tendiamo a volte ad avere un comportamento  aggressivo, ma poi senza alcuna coerenza desideriamo che gli altri non lo siano con noi, e di stare sereni e in pace (“Succede anche a noi/di far la guerra e ambire poi alla pace”).

Di fronte a questa considerazione, lui sceglie di tacere – non si sente infatti un eroe che fa proclami – e di dedicarsi ad un’altra persona, a cui si rivolge, e di cancellare quello che la fa soffrire per riuscire ad apprezzare davvero le cose che non è stato in grado di scegliere (“e nel silenzio mio/annullo ogni tuo singolo dolore/per apprezzare quello che non ho saputo scegliere.)

In un periodo come quello che stiamo attraversando tutti, in cui la vita è difficile, abbiamo problemi di soldi e non c’è lavoro (“Mentre il mondo cade a pezzi”), lui sceglie di rivolgere i propri pensieri a cose positive, mentre tutto intorno a lui sembra andare in pezzi lui sceglie di creare cose nuove (“io compongo nuovi spazi e desideri”), ma non è una creazione egoista e rivolta solo a se stesso: è un gesto di amore e condivisione (“che appartengono anche a te”) nei confronti della persona che ama, perché quando si è in difficoltà le cose poso importanti perdono di significato e ciò è conta è quello che per noi è essenziale (“/che da sempre sei per me/l’essenziale”).

Non è giunto a questa consapevolezza lungo un cammino facile: altre volte in passato ha creduto di aver incontrato una persona speciale, sbagliando. Ma non è più disposto a commettere lo stesso errore (“Non accetterò/un altro errore di valutazione”): quando l’apparenza esteriore dell’amore, che lui esprimeva con parole dolci, si è rivelata essere qualcosa di vuoto e quelle parole si sono rivelate essere senza significato e stupide. (“l’amore è in grado di/celarsi dietro amabili parole/che ho pronunciato prima che/fossero vuote e stupide”). 

L’amore vero è oltre tutto questo, non è fatto di ragionamenti (“L’amore non segue le logiche”) e di gesti privi di significato: l’amore leva il fiato sì, ma ti costringe a non occuparti delle cose poco importanti, ma a considerare solo ciò di cui hai veramente bisogno (“ti toglie il respiro e non la sete”).

E allora se gli eroi in un momento di difficoltà imbracciano le armi e cominciano a combattere, le persone normali devono saper decidere cosa conta nella loro vita e cosa no, e dedicare le proprie energie a quello. Lasciando perdere gli eccessi e le cattive abitudini, come se queste cose fossero una strada che hanno percorso e che non li ha portati alla felicità: quando il gioco si fa duro le persone normali tornano alle cose essenziali, rinunciando al superfluo (“Mentre il mondo cade a pezzi /mi allontano dagli eccessi/e dalle cattive abitudini,/tornerò all’origine,/torno a te che sei per me/l’essenziale”).

L’esibizione a Sanremo di Marco Mengoni in L’essenziale

Immagine anteprima YouTube

Il testo di L’essenziale  in download digitale su iTunes al costo di 1,29 €

Sostengono gli eroi «se il gioco si fa duro, è da giocare!»
beati loro poi
se scambiano le offese con il bene.
Succede anche a noi
di far la guerra e ambire poi alla pace
e nel silenzio mio
annullo ogni tuo singolo dolore
per apprezzare quello che non ho saputo scegliere.
Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi e desideri che
appartengono anche a te
che da sempre sei per me
l’essenziale.
Non accetterò
un altro errore di valutazione,
l’amore è in grado di
celarsi dietro amabili parole
che ho pronunciato prima che
fossero vuote e stupide.
Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te.
Mentre il mondo cade a pezzi
mi allontano dagli eccessi
e dalle cattive abitudini,
tornerò all’origine,
torno a te che sei per me
l’essenziale.
L’amore non segue le logiche
ti toglie il respiro e non la sete.
Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te.
Mentre il mondo cade a pezzi
mi allontano dagli eccessi
e dalle cattive abitudini,
tornerò all’origine,
torno a te che sei per me
l’essenziale

pippo

Rispondi

eAdv

Categorie