Nel 1979 i Pooh pubblicano l’album Viva. Il primo singolo estratto è Io sono vivo e sull’onda del successo di vendite del disco viene rilasciata anche Notte a sorpresa.

La canzone, scritta da Facchinetti/Negrini e cantata da Roby e Dodi, parla del senso di serenità e liberazione che si può provare in seguito alla fine di una relazione “Prendo la strada del centro / stasera non rientro da te ormai“.

Nel ritornello il protagonista finalmente si sente libero dalla cappa di tensione e oppressione che caratterizza ogni rapporto arrivato ormai alla fine e si sente di nuovo libero di respirare “Respirerò tutta l’aria che c’è. Uscire da solo gli offre la possibilità di riscoprire il mondo “notte a sorpresa lontano da casa / mi prende e mi dà questa grande città”

Notte a sorpresa viene anche scelta come sigla dell’edizione del 1979 di Domenica In, condotta da Pippo Baudo con la collaborazione di Sandra Mondaini. Successivamente sarà compresa nella raccolta I Pooh 1978-1981 e nel disco dal vivo Palasport.

Immagine anteprima YouTube

Il testo di Notte a sorpresa

Prendo la strada del centro
stasera non rientro da te ormai
lingua di menta fra i denti
pensieri distanti da te ormai
è dissetante gustarsi la gente
tranquillamente così

Respirerò tutta l’aria che c’è
notte a sorpresa lontano da casa
mi prende e mi dà questa grande città
come una donna mi tenta
e diventa qua e là
malinconia, poesia e fantasia

Piazza spazzata dal vento
io sono contento di me perché
vivo mi basto mi spendo
nel mondo anche senza di te ormai
Luna sorride fra nuvole rade
traccia le strade per me

Respirerò tutta l’aria che c’è
notte a sorpresa lontano da casa
mi prende e mi dà questa grande città
come una donna mi tenta
e diventa qua e là
malinconia, poesia e fantasia

pippo

Rispondi

eAdv

Categorie