Nonostante il Kashmir sia una regione montuosa tra il Pakistan l’India e la Cina Robert Plant la scrisse mentre stava guidando attraverso il deserto del Sahara in Marocco, nel 1973.

La canzone sarà poi inserita in Physical Graffiti, album dei Led Zeppelin del 1975.

In questo video – compreso nel CD/DVD Celebration Day – la band la interpreta durante concerto che i Led Zeppelin tennero il 10 dicembre 2007 sul palco della 02 Arena di Londra. Alla batteria Jason Bonham, figlio dello scomparso John.

Immagine anteprima YouTube

Oh let the sun beat down upon my face – Oh lascia che il Sole batta sul mio viso
stars to fill my dream – stelle per riempire il mio sogno
I am a traveler of both time and space – Sono un viaggiatore sia nel tempo che nello spazio
to be where I have been – per arrivare dove sono stato

To sit with elders of the gentle race – Per sedersi con i più anziani di una razza gentile
this world has seldom seen – che questo mondo ha visto raramente
They talk of days for which they sit and wait and – parlano di giorni nei quali siederanno e aspetteranno
all will be revealed – e tutto sarà rivelato

Talk and song from tongues of lilting grace – Discorsi e canzoni di un linguaggio di una grazia vivace
whose sounds caress my ear – i cui suoni accarezzano il mio orecchio
But not a word I heard could I relate – ma non potrei narrare di una sola tra le parole che ho sentito
the story was quite clear – la storia era abbastanza chiara

Oh, I been flying… mama, there ain’t no denyin’ – Oh, ho volato … mamma, non si può negare
I’ve been flying, ain’t no denyin’, no denyin’ – Ho volato, non si può negare, negare

All I see turns to brown – Tutto ciò che vedo si colora di marrone
as the sun burns the ground – come il Sole brucia la terra
And my eyes fill with sand – e i miei occhi si riempiono di sabbia
as I scan this wasted land – come scruto questa terra desolata
Trying to find – cercando di scoprire
trying to find where I’ve been – Cercando di scoprire dove sono stato

Oh, pilot of the storm who leaves no trace – Oh, pilota della tempesta che non lascia tracce
like thoughts inside a dream – come pensieri dentro a un sogno
Heed the path that led me to that place – Osserva il percorso che mi ha portato in quel luogo
yellow desert stream – giallo torrente inaridito
My Shangri-La beneath the summer moon – il mio Shangri-La sotto la luna estiva
I will return again – ritornerò
Sure as the dust that floats high in June – sicuro come la polvere che fluttua alta in giugno
when movin’ through Kashmir – mentre si sposta attraverso il Kashmir

Oh, father of the four winds, fill my sails – Oh, padre dei quattro venti, gonfia le mie vele
across the sea of years – attraverso il mare degli anni
With no provision but an open face – senza provviste ma a viso aperto
along the straits of fear – lungo gli stretti della paura

When I’m on, when I’m on my way, yeah – Quando sono sulla, quando sono sulla mia strada
When I see, when I see the way, you stay-yeah – quando vedo, quando vedo la strada, dove tu sei

Ooh, yeah-yeah, ooh, yeah-yeah, when I’m down – oh sì, quando sono demoralizzato
Ooh, yeah-yeah, ooh, yeah-yeah, well I’m down, so down – oh sì, quando sono demoralizzato, così demoralizzato
Ooh, my baby, oooh, my baby, let me take you there! – oh ragazza mia, lascia che ti ci porti

Let me take you there – lascia che ti ci porti
Let me take you there – lascia che ti ci porti

pippo

Una risposta a Led Zeppelin – Kashmir – SC Live Testo e Traduzione

Rispondi

eAdv

Categorie